Ultima modifica: 26 Giugno 2019

INCLUSIONE

 

 STUDENTI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTODSA

Una scuola inclusiva progetta se stessa e tutte le sue variabili e articolazioni per essere aperta a tutti; ne consegue che l’inclusività non è uno status, ma un processo in continuo divenire, un processo di “cambiamento” che ha come scopo primario il successo formativo di tutti gli studenti, a prescindere dalle specifiche esigenze e caratteristiche personali.

In quest’ottica il Liceo Nuzzi si impegna a ricercare e attuare le scelte educative più rispondenti ai bisogni di ciascuno, in una dimensione relazionale che sappia andare oltre le semplici differenziazioni e ponga le condizioni per facilitare l’inclusione a parità di condizioni operative.

Fatte queste precisazioni e partendo, dunque, dal presupposto che il tema dell’inclusione è trasversale alla progettualità della scuola, il Liceo Nuzzi dedica particolare attenzione agli studenti che evidenziano Bisogni Educativi Speciali, rispetto ai quali è richiesto un intervento didattico mirato, individualizzato e personalizzato, nel momento in cui le normali misure e attenzioni didattiche inclusive non si dimostrano sufficienti a garantire un percorso educativo efficace. Il concetto di Bisogno Educativo Speciale (BES) descrive, infatti, una macrocategoria che comprende dentro di sé tutte le possibili esigenze educative e di apprendimento degli alunni, non semplicemente di quelli con disabilità o disturbi specifici. Non vanno trascurati, inoltre, anche gli studenti ad alto potenziale cognitivo, che necessitano di interventi mirati per essere supportati nei propri percorsi di crescita e formazione, in modo che emergano potenzialità e capacità.

Al fine di realizzare pienamente il diritto all’apprendimento per tutti questi studenti e di favorirne il successo formativo, il Liceo Nuzzi punta sul Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (GLI), impegnandosi a coinvolgerne tutte le componenti e a potenziarne tutte le attività, come stabilito dal D.M. 27.12.2012, dalla L. 53/2003, dalla L. 107/2015 e dal d.lgs. 61/2017.

Normativa di riferimento

Legge n. 170 del 2010

D.M. n. 5669 del 12 luglio 2011

Linee guida 12 luglio 2011

Direttiva MIUR 22 dicembre 2012

Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012

Circolare Ministeriale MIUR n. 8 – 561 del 6 marzo 2013

Nota Ministeriale MIUR n. 2363 del 22 novembre 2013

L. 107/2015 e D.Lgs: 61/2017

Normativa locale

Legge Regionale n. 4 del 25 Febbraio 2010 – “Norme urgenti in materia di sanità e servizi sociali” – art. 55 “Interventi in favore di persone affette da dislessia e disturbi specifici di apprendimento”

PAI_NUZZI_2019

 

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "dsa"